Preoccupazione per la formazione del gruppo armato “Guardia Stiriana”

Hanno destato subito grande preoccupazione le fotografie ed i video di un gruppo di cittadini mascherati ed, in alcuni casi, anche armati, guidato da Andrej Šiško del partito di destra Slovenia Unita e candidato alle ultime presidenziali. Secondo Šiško l’armamento è un diritto di ogni cittadino e la “Guardia”, formata da quasi sessanta uomini, dovrebbe assicurare la sicurezza e l’ordine e controllare i confini. Il gruppo di volontari sarebbe stato creato, secondo quanto sostiene Šiško, in realtà già quattordici mesi fa. Il presidente della Slovenia Borut Pahor ha definito inaccettabile la formazione di un gruppo armato, ricordando che lo Stato ha già gli organismi incaricati a garantire la sicurezza. La polizia ha in ogni caso avviato le indagini subito dopo la comparsa dei filmati del gruppo armato riunito in un campo. Giovedì 6 settembre sono state anche arrestate due persone e gli investigatori hanno effettuato anche alcune perquisizioni domiciliari. Entrambi i sospettati sono stati poi rilasciati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.