“ASFO Erbezzo, un modello per il rilancio della montagna”

“In tutte le iniziative alle quali partecipo in cui il tema è il recupero dei terreni incolti o, più in generale, il rilancio della montagna viene citata l’associazione fondiaria Erbezzo come modello di buona pratica”. Così l’architetto Paola Cigalotto durante l’assemblea dei soci dell’Asfo Erbezzo tenutasi a Stregna lo scorso 11 aprile. Cigalotto, insieme al professor Francesco Boscutti dell’Università di Udine, ha presentato il progetto “Scrigni di biodiversità: il recupero dei paesaggi terrazzati delle Valli del Natisone tra Stregna, Savogna e Prepotto lungo l’Alpe Adria Trial”, cui parteciperà anche la stessa ASFO Erbezzo.

 

L’articolo completo sull’evento nella prossima edizione cartacea del Novi Matajur in uscita il 17 aprile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.