Concerti e teatro, al via la nuova stagione del circolo “Potok” di Oblizza

La visita di Giorgio Canali ha anticipato di pochi giorni la riapertura stagionale del Circolo Potok di Oblizza. Il prossimo 8 febbraio infatti, comincia una nuova intensa stagione di concerti e – ci dicono Zeno e Anna che insieme a Francesco e Danila gestiscono il locale – molte serate dedicate al teatro.

Il 17 marzo, il “Potok” di Oblizza, in quella che fu la scuola materna del paese nei tempi in cui la frazione del comune di Stregna era decisamente più popolata di oggi, compirà tre anni di attività. Chi frequenta il circolo sa benissimo che in questo lasso temporale relativamente breve il “Potok” è diventato un punto di riferimento per tutta la comunità locale di ogni età, un punto di incontro per i valligiani più giovani, ma anche centro di richiamo per gli amanti della musica (quella originale, non delle tante tribute band riempi-locali) e della cultura in generale.
“Abbiamo intenzione di andare avanti” assicurano Zeno e Anna, “almeno finché potremo permetterci di fare questa attività di volontariato, ma confidiamo anche di trovare nuovi soci disponibili a darci una mano”.

Il Potok, con la convenzione che si rinnova ogni anno con il Comune di Stregna, ha non solo riutilizzato un edificio rimasto vuoto (dopo la ristrutturazione) per dieci anni, ma, soprattutto, ha costruito un modello di aggregazione sociale e promozione culturale per tutte le vallate a ridosso del confine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.