Attimis, paesi montani senza tabelle bilingui

“Purtroppo le risorse, relative ad un appalto gestito dall’Uti del Torre, non erano sufficienti per apporre le tabelle anche con i nomi sloveni delle frazioni montane. Il Comune però ha già provveduto con fondi propri ad acquistare tabelle con il toponimo sloveno che verranno poste sotto quelle nuove poste di recente”.

Sandro Rocco, sindaco di Attimis, spegne sul nascere le polemiche avrebbe potuto innescare la recente sostituzione delle tabelle all’ingresso dei paesi del comune. Alcuni lettori, circostanza che abbiamo poi verificato, ci hanno infatti segnalato che mentre sulle nuove tabelle del capoluogo appare la dicitura in italiano e in friulano Attimis/Atimis (nel comune vige sia la tutela della comunità linguistica friulana che quella dello sloveno, visto che il dialetto sloveno è parlato nelle frazioni montane) sulle tabelle dei paesi dei due versanti montani appare solo il nome italiano, come era già con quel- le vecchie. Gli abitanti di Porzus/ Porčinj, Forame/Malina e Subit/ Subid, dovranno attendere poco, dice Rocco: “Non appena pronte le porremo all’ingresso dei paesi”. “Come sempre – aggiunge il sindaco di Attimis – anche in questo caso abbiamo mostrato sensibilità nei confronti delle persone che vivono nelle frazioni montane del comune e siamo attenti a valorizzare la ricchezza linguistica che contraddistingue il nostro territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.