Casi a San Leonardo, Castelmonte e Taipana. Dai sindaci l’appello a rispettare la quarantena

L’epidemia, o più correttamente la pandemia, del nuovo Coronavirus ha raggiunto anche la fascia confinaria della Provincia di Udine. Sono due, ad oggi, i casi accertati nel comune di San Leonardo.

Le due persone sono in quarantena nelle loro abitazioni e le autorità sono al lavoro per ricostruire e compiere le verifiche, secondo il protocollo, sui contatti recenti. “La raccomandazione – ci dice il sindaco Antonio Comugnaro – è quella di mantenere la calma ma di restare a casa. Le autorità e l’amministrazione vigilano 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 perché i residenti rispettino le indicazioni, uscendo dalle abitazioni solo per i casi di stretta necessità. Per i più anziani e per chi è impossibilitato a fare la spesa abbiamo predisposto un servizio di consegna a domicilio (tutti i servizi analoghi nei comuni della fascia confinaria sono riportati nell’articolo dedicato a pagina ndr.)”. Il medico di famiglia Stefano Qualizza che ha diversi mutuati nel comune valligiano è, se possibile, ancora più categorico: “I due casi ci dicono che il virus ha iniziato a girare anche da noi. L’unico metodo per fermarlo è evitare il più possibile ogni potenziale contatto e quindi stare a casa. Non uscire nemmeno per la ‘famosa’ passeggiata. È una malattia pericolosa, soprattutto per gli anziani ma anche per i più giovani. In molti casi richiede il ricovero in terapia intensiva ed è necessario contenere il numero dei casi al di sotto della soglia che sono in grado di assorbire i reparti. Se non ci riusciamo, nei casi più gravi, senza possibilità di ricovero, si muore.”

Risale allo scorso 12 marzo il caso di positività al Covid – 19 del priore di Castelmonte che ha costretto alla quarantena i dieci frati del Santuario. Dopo il primo riscontro, le analisi sulle persone entrate in contatto diretto con il religioso nei giorni precedenti, hanno accertato un altro contagio. Si tratta, ha affermato la sindaca di Prepotto Maria Clara Forti in una nota pubblicata su facebook, del gestore di una delle attività che si trovano nei pressi del santuario. Forti ha anche precisato che le persone a loro volta entrate in contatto con il gestore dell’attività sono già state individuate e messe in quarantena. Il Dipartimento di prevenzione dell’ospedale di Udine, dice sempre la sindaca, sta valutando se la Santa messa celebrata proprio dal priore lo scorso 8 marzo sia stata o meno fattore di rischio per i fedeli che vi hanno partecipato. In ogni caso, è l’appello di Forti: “Chi sa di avere incontrato Padre Andrea sabato 7 o domenica 8 tenga con maggiore scrupolo le norme di comportamento determinate dal decreto e soprattutto mantenga la distanza dalle altre persone”.

Il 13 marzo invece sono stati accertati due casi di positività nel comune di Taipana. Si tratta di due coniugi in pensione. Le autorità stanno passando al vaglio i loro movimenti per ricostruire gli eventuali contatti, fra cui potenzialmente potrebbero rientrare anche ospiti e personale della locale Casa Famiglia per gli anziani. Per ora però, ha fatto sapere il sindaco di Taipana Alan Cecutti, nessuno di questi ha mostrato sintomi da Coronavirus.

“Al momento (17 marzo ndr.) non mi risulta ci siano casi di positività nel comune di San Pietro al Natisone” ci dice il sindaco Mariano Zufferli. contrariamente ad alcune voci che si erano diffuse fra la popolazione nei giorni scorsi. Zufferli, che auspica però una maggiore informazione dei sindaci da parte delle autorità preposte al controllo della diffusione del Covid – 19, come i colleghi, raccomanda di evitare il più possibile di uscire di casa. E su questo, plaude la popolazione di San Pietro che, ci dice, finora sta rispettando le indicazioni.

 

komentarji: 1

  1. Serafini daniela 21/03/20 at 13:53 - Reply

    Noi qui in Belgio pure siamo confinati a casa a parte ancora gente sopratutto i giovani che non hanno ancora capito la gravita di questo terribile !! Vi pensiamo tutti tantissimo alle nostre famiglie e amuci cari…state a casa e coraggio a tutti voi e noi…buona giornata e buon week-end a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.