Alla scadenza del secondo bando per la carica di governatore della banca centrale slovena sono arrivate cinque candidature. Un nuovo bando si era reso necessario dopo che il parlamento aveva respinto il primo candidato proposto dal presidente Borut Pahor, l’attuale vicegovernatore e governatore facente funzione Primož Dolenc. In lizza ci sono gli economisti Jože Damijan e Igor Masten, Boštjan Vasle (direttore facente funzione dell’Ufficio per le analisi macroeconomiche e lo sviluppo), Eva Lorenčič (BCE), e Tomaž Toplak, ex presidente del Cda della Kapitalska družba (Società capitali della Slovenia).