Compenso minimo aumentato del 4,7 per cento

La ministra del lavoro Anja Kopač Mrak ha ufficializzato la propria decisione di portare il compenso minimo previsto per legge a 842,79 euro lordi (638,42 euro netti) dopo che i partner sociali non sono riusciti a trovare un accordo. Rispetto al 2017 è aumentato del 4,7%. La ministra ha spiegato di avere tenuto conto della crescita economica e della stabilità del paese. I sindacati avrebbero voluto un aumento del 6,2%, mentre i datori di lavoro, dopo aver inizialmente proposto di adeguarlo all’inflazione (1,7%), si erano dichiarati disposti ad accettare un aumento del 3,5%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.