Comunali, Merkel e Ppe

tarcet2Nella frenetica (mah?) corsa alla definizione delle liste, apprendiamo della nascita del coordinamento dei comitati civici ‘Insieme per la nostra Slavia’. Che, ci è stato spiegato, raccoglie tutte le liste delle Valli del Natisone di centrodestra. Più di destra che di centro, visto che a Grimacco ad accogliere l’invito proveniente da Pulfero (dall’asse Cras-Tarcetta per la precisione) è il probabile candidato di estrema destra ‘mister’ Trusgnach, che un paio di anni fa marciava col Movimento Sociale contro l’annessione del Friuli Orientale alla Slovenia. Il comitato farebbe riferimento al Partito popolare europeo, scavalcando Forza Italia che forse non va più di moda. Dubitiamo però che alla Merkel interessi tanto “difindit naš izik”. Che non è una nostra battuta, ma il virgolettato del sindaco di Stregna ad un recente convegno, durante il quale ha anche detto che più di ogni altra vicenda storica, fascismo e proibizioni varie comprese, la nostra lingua soffrirebbe per l’“imposizione” della tutela della minoranza slovena. Più probabile che a Merkel e Barroso interessi ‘difindit’ il processo di integrazione europea cui faticosamente prendono parte sia l’Italia che la Slovenia, in cui le minoranze linguistiche possono giocare un ruolo importante, se decidessimo de muormo branit naš slovienski izik, che evidentemente subisce ancora la più o meno silenziosa assimilazione all’italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.