Non c’è, diversamente da quanto si vociferava nelle scorse settimane, Tommaso Cerno nel nuovo Governo guidato da Giuseppe Conte. La nuova squadra, che sarà sostenuta in Parlamento da una nuova maggioranza formata dai gruppi dei parlamentari del Movimento cinque stelle, Partito democratico e Liberi e uguali, avrà 21 ministri di cui 7 donne. Dieci sono “in quota” Pd, 9 del M5S, uno di LeU. Un ministro, il triestino Stefano Patuanelli, è stato eletto in Regione con il M5S. Il giuramento dinanzi al presidente della Repubblica avverrà domani, 5 settembre, alle 10.

Dalla lettura delle prime bozze del programma resta aperto il problema della rappresentanza della minoranza slovena in Parlamento. È confermata l’intenzione di procedere con il taglio dei parlamentari da operare, però, nel contesto di un’ampia revisione del sistema elettorale.

Di seguito l’elenco dei ministri scelti da Conte.

Ministra degli Interni: Luciana Lamorgese

Ministro degli Esteri: Luigi di Maio

Ministra del Lavoro: Nunzia Catalfo

Ministro dell’Economia: Roberto Gualtieri

Ministro dello Sviluppo economico: Stefano Patuanelli

Ministro dei Beni culturali e Turismo: Dario Franceschini.

Ministro della Giustizia: Alfonso Bonafede

Ministro degli Affari regionali: Francesco Boccia

Ministro dello Sport: Vincenzo Spadafora

Ministro della Difesa: Lorenzo Guerini alla Difesa.

Ministra delle Politiche agricole: Teresa Bellanova

Ministro dell’Ambiente: Sergio Costa

Ministra delle Infrastrutture: Paola De Micheli

Ministro dell’Istruzione: Lorenzo Fioramonti

Ministro della Salute: Roberto Speranza

Ministro dei Rapporti con il Parlamento: Federico D’Incà

Ministra all’Innovazione tecnologica: Paola Pisano

Ministra della Pubblica amministrazione: Fabiana Dadone

Ministro per il Sud: Giuseppe Provenzano

Ministra per le Pari opportunità: Elena Bonetti

Ministro agli Affari europei: Enzo Amendola