Elezioni europee in Slovenia: 103 candidati per 8 posti

In Slovenia sono scaduti lo scorso 26 aprile i termini per la presentazione delle liste e delle candidature per le prossime elezioni europee, previste per domenica 26 maggio. Saranno 103 i candidati (52 uomini e 51 donne) che si contenderanno gli otto seggi del parlamento europeo riservati alla Slovenia. Le liste saranno invece quattordici: ai nastri di partenza troviamo i partiti parlamentari SDS assieme a SLS (democratici e popolari), SD (socialdemocratici), LMŠ (lista del premier Šarec), SMC (moderno centro), Levica (Sinistra), NSi (Nuova Slovenia – democrazia cristiana), SAB (partito di Alenka Bratušek), DeSUS (pensionati) e SNS (partito nazionale sloveno), ma anche i Zeleni Slovenije (verdi), Dobra država (Buono Stato), Domovinska liga (Lega patriottica), Gibanje Zedinjena Slovenija (movimento Slovenia unita) e la lista apartitica Povežimo se (Uniamoci). Secondo gli ultimi sondaggi elettorali ad avere le maggiori possibilità di successo sono le liste dei democratici e dei popolari, dei socialdemocratici e quella del premier Šarec.
In corsa per la rielezione ci sono anche sette degli attuali europarlamentari sloveni (l’unico che non si è ripresentato è Ivo Vajgl), per la prima volta tra i candidati in Slovenia c’è anche una cittadina straniera: si tratta della slovena della Carinzia ed attuale europarlamentare austriaca  Angelika Mlinar, capolista di SAB, sulla cui lista troviamo anche la segretaria di stato nell’Ufficio governativo della Slovenia per gli sloveni d’oltreconfine e nel mondo Olga Belec.
Per le elezioni europee in Slovenia tutto il territorio forma un’unica circoscrizione. Il sistema elettorale è proporzionale con voto di preferenza. Nelle tornate precedenti ci sono già stati casi eccellenti, ad esempio quello dell’attuale presidente sloveno Borut Pahor, di europarlamentari eletti grazie al voto di preferenza pur non essendo stati posti in cima alle liste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.