Secondo l’analisi dell’European Council on Foreign Relations sulle relazioni tra stati membri dell’UE, basata sulle percezioni di 877 esperti europei (di cui 26 sloveni), la Slovenia è tra i paesi con minore potenziale di coalizione (l’Italia è terza), davanti solo a Croazia e Cipro. In base a interessi comuni, relazioni frequenti e responsività la Slovenia è al 25. posto, così come per l’influenza sulla politica europea, mentre si trova al 14. posto per l’impegno per un’integrazione più profonda. Tra i paesi più ricercati dalla Slovenia nelle aree per lei strategiche ci sono Germania, Francia, Italia, Belgio ed Austria.