Il 65% degli sloveni approva le dimissioni di Cerar

Mentre in Slovenia dopo le dimissioni del premier Cerar si discute sulla data delle prossime elezioni anticipate – quella più probabile sembra essere il 27 maggio – il quotidiano Delo ha effettuato un sondaggio incentrato sulla decisione del presidente del consiglio. Quasi due terzi degli intervistati approva la scelta di Miro Cerar di rassegnare le proprie dimissioni. Il 41% è convinto che a motivarlo sia stato l’annullamento del referendum sul secondo binario, il 23% dà la colpa alle tensioni in seno alla coalizione, l’11% alla polemica sul plastico del secondo binario (per un errore il lavoro è stato affidato all’offerente più caro), il 9% alle riforme non realizzate, il 5% al fallimento delle trattative con i sindacati dei dipendenti pubblici e il 2% ai problemi della sanità. Il 45% in ogni caso non è d’accordo con l’annullamento del referendum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.