Dai Comuni e dalle loro associazioni arriva un appello per la decentralizzazione: troppi gli uffici e servizi statali che si stanno concentrando solo nelle città, così come stanno chiudendo nelle zone periferiche filiali bancarie e uffici postali. Tutto ciò sta frenando lo sviluppo territoriale equilibrato. Per affrontare il problema, anche ponendo lo Stato di fronte alla necessità di redigere un documento strategico, le associazioni dei comuni hanno deciso di formare un gruppo di lavoro. Parallelamente si lavorerà anche per arrivare finalmente all’istituzione delle province, previste dalla Costituzione, ma mai nate.