Patto per l’autonomia, da movimento a partito

Esercizio cosciente e coerente dell’autonomia speciale della regione Friuli-Venezia Giulia e rappresentanza autentica dei valori, dei diritti e degli interessi dei cittadini e delle comunità del Friuli e dell’area triestina. Erano i principi ispiratori del “vecchio” Patto per l’Autonomia, associazione di sindaci ed amministratori nata due anni fa allo scopo di denunciare le contraddizioni dell’attività della politica e delle istituzioni regionali e quindi di sollecitare un cambiamento positivo in questo ambito, e sono gli obiettivi programmatici del “nuovo” Patto per l’Autonomia, soggetto politico che nasce da quell’esperienza, aggrega anche altre entità come Patrie Furlane, unica forza esplicitamente friulana nelle assemblee elettive sovracomunali, e i Manovali per l’Autonomia, espressione concreta del bisogno di partecipazione civica a livello territoriale, e si candida a raccogliere ed interpretare le esigenze di autogoverno e di democrazia che non vengono soddisfatte dai partiti tradizionali.

La metamorfosi del Patto per l’Autonomia è stata formalizzata lo scorso 30 dicembre in un affollato incontro al Caffè Caucigh di Udine, dove sono stati presentati simbolo e statuto della nuova forza politica che si propone di essere «alternativa a quei partiti italiani che – come spiega , sindaco di Mereto di Tomba e segretario del Patto – si dimostrano sempre più estranei se non addirittura apertamente ostili alle esigenze di autogoverno delle nostre comunità» e a tal fine correrà alle prossime elezioni politiche, regionali e locali. «Siamo l’unica vera novità del panorama politico regionale – sottolinea Markus Maurmair, sindaco di Valvasone Arzene e presidente del Patto – e contiamo di avere la fiducia degli elettori perché non siamo illustri sconosciuti o dilettanti allo sbaraglio, ma ci siamo fatti le ossa in mezzo ai cittadini e abbiamo l’esperienza per poter dirigere la Regione e dire la nostra in Parlamento, per scardinare questo sistema».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.