“Il fascino delle Valli del Natisone, del Torre, Resia e Val Canale è legato sicuramente ad un paesaggio incontaminato e da valorizzare. Abbiamo, grazie al Giro d’Italia, fatto vedere al paese un territorio meraviglioso e abbiamo gettato un seme per la rinascita di un turismo lento in un territorio che ha pagato lo spopolamento. Dobbiamo continuare a sostenerlo come abbiamo fatto garantendo anche a loro i finanziamenti delle aree interne e rilanciando strumenti utili a quel territorio come la legge 10/2010 per il recupero dei terreni incolti.
È un territorio che ha idee, la Regione deve essere al suo fianco per realizzarle. Da qua poi parte un ragionamento legato al futuro dei giovani. Se con la misura strutturale di sostegno alle famiglie che vogliamo introdurre – 100 euro per ogni figlio sotto i 18 anni – contiamo di invertire il trend delle nascite, con la regionalizzazione delle scuole possiamo permetterci di creare dei percorsi formativi specifici che consentano un futuro sul territorio ai nostri figli.
Sono sfide importanti e sono sicuramente impegnative, abbiamo però la fortuna di avere dei territori che sono di valore e pregio e in questi cinque anni abbiamo iniziato a valorizzarli dopo che per tanto tempo qualcuno li ha dimenticati.”