Rientrati a casa i sei soldati sloveni che erano impegnati in Iraq

Dopo lo scoppio della crisi fra Usa e Iran, a seguito dell’uccisione, su suolo Iracheno, del generale iraniano Soleimani per mano dell’esercito statunitense, i sei miltari istruttori che si trovavano assieme ai ‘colleghi’ tedeschi ad Ebril in Iraq sono rientrati in patria. Visto l’allentamento delle tensioni di queste ultime ore, però. un nuovo contingente militare sloveno (ha dichiarato lo stesso premier Marjan Šarec) potrebbe essere ricollocato in Iraq già a febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.