Si chiama Futura Costruzioni, con sede sociale a Milano e sede operativa a Molteno, in provincia di Lecco, l’impresa edile che martedì 25 novembre ha ricevuto ufficialmente dal Comune di S. Pietro al Natisone l’appalto per i lavori di ricostruzione dell’edificio di viale Azzida, sede fino al 2010 dell’Istituto comprensivo bilingue.
Oggi, mercoledì 26, gli operai inizieranno a prendere possesso dello stabile ed a trasferirvi il materiale necessario per i lavori, che dureranno 400 giorni.
Il progetto è stato curato dall’architetto Francesca Vittorio di Udine.
L’importo complessivo per la realizzazione dell’opera è di 1 milione 617 mila euro, dei quali 1 milione 578 mila per lavori a base d’appalto e 39 mila per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso.viale-azzida
Alla consegna era presente il sindaco Mariano Zufferli, che ha confermato l’intenzione dell’amministrazione di procedere ad una serie ulteriore di opere, per le quali esiste una bozza di progetto: un blocco esterno, ma collegato all’edificio, un anello viario attorno alla scuola ed un parcheggio nell’area ex poligono.
Per Zufferli i fondi per questa aggiunta dovrebbero arrivare in parte dal ribasso d’asta, in parte da uno storno di 100 mila euro inizialmente previsti per opere a Vernasso, in parte da fondi statali.
“Concentreremo tutte le forze per fare in modo di completare questa ristrutturazione consentendo all’intero Istituto comprensivo bilingue di trovare spazio in questo edificio, la Regione in questo senso si sta dimostrando molto sensibile,” ha afferma il sindaco preannunciando un prossimo incontro con l’assessore regionale Santoro.