Gabriella Crauciuc, che giovedì 1º maggio ha inaugurato a Podpolizza di Pulfero il centro ricreativo che ha avuto in gestione dal Comune, dà subito l’idea di una persona piena di entusiasmo e con voglia di fare. Anche le sue parole lo confermano.
Lei è rumena, come è arrivata nelle Valli del Natisone?
“È stata la fortuna della mia vita, quella di arrivare in un posto così bello, dal quale non vorrei più andare via. Ho lasciato la Romania nel 2000, mi sono sposata in Slovenia dove ho vissuto sette anni, e da altri sette vivo con i figli a Brischis.”
Cosa la colpisce di questi luoghi?
“Il bel paesaggio, il Natisone che passa qui sotto, la tranquillità. La natura qui è già bella, e possiamo farla diventare ancora di più.”
Lei prende in mano la gestione di una struttura che in passato non ha avuto grande fortuna.
“Lo so, ma penso che questo spazio vada ripensato puntando al turismo ed al divertimento. Penso ad attività per i giovani, alla realizzazione di una pista per il pattinaggio, all’organizzazione di gite. Tutto questo unito ai buoni prezzi che facciamo come locale, dove proveremo ad organizzare anche cose specifiche, settimane dedicate alle varie cucine presenti sul territorio, oltre a quella delle Valli. Ma credo sia qualcosa che possa partire anche da un confronto tra le realtà di Pulfero e di S. Pietro al Natisone, che dovrebbero essere più unite.”
L’utilizzo del campeggio è stato una nota dolente. Cosa pensa di proporre?
“Penso a proposte per le scuole, a basso prezzo, dando la possibilità ai bambini di poter vivere brevi periodi a contatto con la natura.”
È ottimista?
“Noi iniziamo, se la gente vede che in estate funziona potremo avere un riscontro anche in autunno ed in inverno, proponendo, perché no, anche una pista di pattinaggio su ghiaccio.”

podpol