Cultura, paesaggio e promozione del territorio. Il progetto ‘Krivapete’, presentato dal comune di Savogna per il ‘Bando per l’accesso ai contributi per l’attività promozionale’ della Regione, si propone di mettere in relazione, tramite la creazione di due percorsi, le ricchezze del territorio comunale: l’area Sic sul Matajur, il complesso delle grotte della Velika Jama e il patrimonio immobiliare dei 16 mulini sui corsi d’acqua. Filo conduttore del progetto, le figure mitologiche valligiane per eccellenza, le Krivapete, e il loro rapporto con l’acqua.

Il primo percorso, rivolto prevalentemente a famiglie e bambini, propone la (ri)scoperta delle grotte e dell’area Sic tramite una fruizione innovativa dei paesaggi. Non solo, dunque, con l’ausilio di guide naturalistiche ma anche con laboratori, creazioni e performance artistiche sul tema che prevedono anche la sperimentazione della proiezione olografica.

Il secondo percorso, pensato per gli amanti delle attività outdoor, prevede invece la visita ai 16 mulini, ora dismessi, presenti sui corsi d’acqua del territorio e almeno una giornata dedicata al ‘patoking’, libera traduzione nel locale dialetto sloveno del “canyonig”, sul torrente Rieka.
In entrambi i percorsi è previsto il coinvolgimento di almeno un ristoratore e l’offerta di pernottamento nelle strutture ricettive locali. I partner del progetto sono il Cai Val Natisone, la Pro Loco Matajur, la Polisportiva Matajur, il Guppo alpini Savogna, la Pro Loco Nediške doline, ISK-Smo, La Beneška galerija, la Planinska družina Benečije, e i Comuni di San Pietro e Pulfero.