Poesie, riflessioni, pièce teatrali. Al centro culturale sloveno di San Pietro la giornata internazionale della donna è stata celebrata nel nome di Bruna Dorbolò. Una delle donne che più hanno saputo interpretare le rivendicazioni di genere e quelle per i diritti inguistici della Benečija. Nella serata dell’otto marzo sono stati quindi letti e interpretati alcuni brani tratti dal libro pubblicato dal circolo culturale Ivan Trinko “Tala je naša zemlja an mi smo nje sinuovi”.

 

L’articolo completo sul prossimo numero del Novi Matajur, in uscita il prossimo 14 marzo.