In un “teatrone” che si preannuncia affollato (sono ancora pochi i tagliandi disponibili ed acquistabili alla biglietteria del “Giovanni da Udine”) si terrà domani, 30 novembre, ad Udine il concerto conclusivo di Suns Europe 2019. Dieci gli artisti, fra cantautori e gruppi, che presenteranno le loro canzoni in altrettante lingue minoritarie contendendosi i premi di giuria e pubblico.

Durante la serata, che sarà condotta dal rapper friulano Doro Gjat e dalla già vincitrice di Suns Europe la ladina Martina Iori, si esibiranno i Malasorti (Sardegna), Mattieu Defuns (Cantone dei Grigioni, Svizzera), Ataque Escampe (Galizia), Mocker’s (Paese Basco), Silvia Michelotti (Friuli), Sybs (Galles), Mauresca Fracas Dub (Occitania), Sons of Fortune (Føryoar), Leon Moorman (Drenthe) e Magalì Sare (Catalogna).

Il Suns Europe, evento organizzato da Radio Onde Friulane, però, non è solo musica: già oggi, 29 novembre, alle 18, nello spazio Lino’s &Co., sempre ad Udine, ci sarà l’incontro figurativo-poetico con gli artisti Judith Musker Turner (Galles) e il Collettivo “Sottane poetiche” (Friuli). In serata, alle 20.30, sarà invece proiettato al cinema Centrale, in prima visione, il film di Massimo Garlatti-Costa “Predis, la nazione negata”. Qui il programma completo del festival.