Dal 12 gennaio, quando è stato presentato ufficialmente a Bardo/Lusevera, sta riscuotendo grande interesse tra i lettori il libro ‘Na izpostavljenem mestu’, dedicato alla memoria di Viljem Černo, scomparso lo scorso luglio. La pubblicazione, edita dalla Zadruga Novi Matajur in collaborazione con l’Unione culturale economica slovena (SKGZ) e curata da Igor Tuta, è stata già presentata anche a Trieste e Lubiana. Seguiranno altre presentazioni stasera a Gorizia, venerdì 23 febbraio a Kobarid, e successivamente anche a Sežana e S. Pietro al Natisone.

Per favorire la conoscenza del professore, intellettuale e difensore dei diritti degli sloveni in Italia, del suo operato, ma anche degli avvenimenti che hanno caratterizzato la storia della Slavia Friulana e della comunità slovena delle Valli del Torre e del Natisone nel secondo dopoguerra anche tra i lettori italiani, dal prossimo numero del nostro settimanale, in uscita il 21 febbraio, proponiamo la traduzione in italiano della prima parte della pubblicazione, il racconto autobiografico di Viljem Černo, intitolato ‘Med svojimi ljudmi’ (Tra la propria gente).