75. anniversario della battaglia della Zona Libera del Friuli Orientale

Mappa non disponibile

Datum, Ura
Date(s) - Dom 29 Set
10:00

Kraj | Luogo
Piazza della Chiesa


 
 

Fu un’esperienza breve e dall’esito doloroso quella della Zona Libera del Friuli Orientale. Eppure fu in quel breve periodo – dall’inizio dell’estate del ‘44 alla fine di settembre dello stesso anno – che, come nelle altre zone liberate dai partigiani in Italia, si gettarono i semi della democrazia e dell’Italia repubblicana dopo un ventennio di dittatura fascista.
Per commemorare il 75esimo anniversario della difesa della Zona Libera del Friuli Orientale di fronte alla feroce offensiva nazi-
fascista, si terrà a Faedis domenica 29 la tradizionale cerimonia organizzata dall’Anpi e dal Comune.
Dalle 10, sulla piazza della Chiesa, interverranno il sindaco Claudio Zani, Roberto Volpetti, presidente dell’Associazione partigiani Osoppo, Vojko Hobič, presidente della ZZB di Tolmino, Dino Spanghero, presidente dell’ANPI di Udine e lo storico Andrea Zannini cui è affidata l’orazione ufficiale.
L’offensiva nazifascista di fatto, segnò la fine di quell’esperienza cui seguirono rastrellamenti e rappresaglie culminati con l’evacuazione e poi l’incendio di Faedis. In quell’estate però, i cittadini dei 70 chilometri quadrati (Attimis, Nimis, Faedis, Taipana, Lusevera e Torreano) della Zona liberata dalle divisioni unificate Garibaldi-Osoppo (che sfruttarono anche l’impreparazione delle truppe cosacche che presidiavano il territorio) sperimentarono dopo due decenni di proibizioni diverse pratiche democratiche, si riuscì addirittura ad organizzare le elezioni dei sindaci.