Giuseppe2Undici anni compiuti da poco, Giuseppe Comensig di Savogna per il terzo anno consecutivo ha vinto la medaglia d’oro per il suo primo posto ai Campionati nazionali di karate tradizionale che si sono svolti lo scorso primo dicembre. Giuseppe pratica questo sport da quattro anni, ora è cintura verde (si parte dalla bianca, a cui seguono la gialla, la rossa o arancione, la verde, per poi continuare con la blu, la marrone e, infine, la nera con i vari dan). Si allena presso la scuola Ronin FVG (che ha sede a Cividale ed a Gorizia),con il maestro Vanni Scarbolo e partecipa a molte gare, anche nella vicina Slovenia, figurando sempre molto bene. I campionati del primo dicembre a Lignano hanno visto sfidare nella sua categoria una ventina di karateka (in tutto diverse centinaia). La gara consisteva in due prove di Kata, una serie di tecniche di karate eseguite da soli rispettando una certa forma e sequenza. I punteggi venivano assegnati tenendo conto della forma, l’eleganza dei movimenti, la precisione delle tecniche eseguite e la determinazione. Giuseppe ha ottenuto punteggi altissimi che lo hanno portato ad assicurarsi la medaglia d’oro. Giuseppe ci tiene a far sapere che il karate è una disciplina molto valida, soprattutto per i bambini. Non è uno sport violento, ma, al contrario, insegna il rispetto, la disciplina, l’autocontrollo e la tecnica. Il corpo si sviluppa in maniera equilibrata, facendo lavorare tutta la muscolatura. Importanti sono i risvolti positivi psicologici che si possono riscontrare nei bambini che praticano tale attività: acquisiscono infatti autostima, maggiore sicurezza e precisione, migliorano la capacità di concentrazione. Che dire Giuseppe? Che sei davvero bravo, che tutti sono orgogliosi di te, sopratutto la mamma Donatella Iuretig – Grosetova di Mersino, il papà Michele di Savogna, i nonni, i parenti, gli amici… ed Alice, la tua sorellina, da sempre tua grande fan e ammiratrice, talmente ammiratrice che ha deciso di seguire le tue orme e infatti ha iniziato ad allenarsi anche lei alla scuola Ronin.