Grande attesa a Cividale e nelle Valli del Natisone e del Torre per il Giro Rosa

Ritorna nelle valli del Natisone e del Torre e nel cividalese una manifestazione internazionale ciclistica ad alto livello, dopo quella indimenticabile del Giro d’Italia. Si tratta del Giro Rosa, che si chiuderà domenica 15 luglio proprio in Benecia con la decima tappa con partenza ed arrivo a Cividale del Friuli. La ventinovesima edizione del Giro d’Italia femminile, a cui partecipano ventiquattro squadre tra cui nove italiane ed una slovena, è partita da Verbania sul Lago Maggiore venerdì 6 luglio. Il podio della classifica generala che nelle prime cinque tappe è stato occupato delle cicliste del Team Sunweb, è stato completamente stravolto nella sesta tappa (la prima vera in montagna), tra Sovico e Gerola Alta. Leader della classifica è Amanda Spratt (Mitchelton Scott), seguita da Ruth Winder (Team Sunweb)a 30’’ di distanza e da Annemiek Van Vleuten (Mitchelton Scott), terza a 33’’ dalla maglia rosa. La maglia blu, riservata alla migliore delle cicliste italiane, è indossata dopo le prime sei tappe da Elisa Longo Borghini. Migliore tra le giovani (maglia bianca), un’altra italiana, Sofia Bertizzolo.
La carovana rosa femminile arriverà nella nostra regione sabato 14 luglio con la tappa che porterà le cicliste sullo Zoncolan. Domenica 15, come già detto, il Giro Rosa si chiuderà con la tappa Cividale del Friuli – Cividale del Friuli di circa 120 km.
“Siamo orgogliosi di ospitare quest’importante evento” – dichiara l’assessore allo sport di Cividale Giuseppe Ruolo – “che ci permetterà di dare continuità al progetto di valorizzazione turistica iniziato nel 2016 con il Giro d’Italia che raggiungeva Cividale per la prima volta”. “È proprio grazie a queste manifestazioni che la passione per la bicicletta si è consolidata fortemente nel nostro territorio permettendo a numerose realtà associative di crescere, come la “Natisone Outdoor” che si sta prodigando nella realizzazione di diversi percorsi da seguire a piedi e in bici, l’ultimo in particolare dedicato alle bici elettriche con oltre 20 stazioni di ricarica, distribuite lungo le Valli del Torre, Cividale e le Valli del Natisone, iniziativa sostenuta in collaborazione con Blue Energy e Fondazione Friuli” – prosegue Ruolo che ci tiene a ringraziare a nome dell’amministrazione comunale tutti i volontari di Vallimpiadi, Natisone Outdoor, le associazioni impegnate nelle attività di animazione, il soccorso alpino, la protezione civile e tutte le realtà coinvolte dalla manifestazione, e soprattutto Enzo Cainero e il patrono del giro femminile Beppe Rivolta “che hanno creduto fortemente e puntato sul nostro territorio per questo importante evento.”
Il ritrovo delle partecipanti è fissato in Piazza del Duomo alle ore 12.10, da dove le cicliste partiranno verso il Palasport. Qui verrà dato alle 12.15 il via alla gara. Le cicliste faranno due giri su un tracciato che attraverserà i comuni di Moimacco, Remanzacco, Povoletto, Faedis e Torreano per tornare a Cividale. Nel secondo passaggio a Faedis, intorno alle 13.15, ci sarà un traguardo volante. Nella seconda parte della tappa, dopo un tragitto lungo le vie di Cividale, le cicliste si dirigeranno, passando per Sanguarzo, verso Ponte S. Quirino. Lì, poco dopo le 13.30, inizierà il primo giro del Natisone che passerà per Vernasso, Oculis, Tarcetta, Lasiz, Podvarschis, Brischis, Tiglio, Ponteacco, Sorzento e attraversando S. Pietro al Natisone si chiuderà a Ponte S. Quirino intorno alle 14. Il giro del Natisone verrà ripetuto ancora una volta e le atlete torneranno a Ponte S. Quirino presumibilmente tra le 14.19 e le 14.30. Il percorso dell’ultima tappa del Giro Rosa continuerà poi verso Azzida, Merso di Sotto, Merso di Sopra, S. Leonardo, Altana, Iainich, fino al Trivio dove ci sarà il gran Premio della montagna di Prima categoria. Raggiunto il piazzale di Castelmonte, inizierà l’impegnativa discesa di 4 km con una pendenza media del 10% verso Carraria e poi, attraversato Borgo di Ponte e superato il Ponte del Diavolo, si arriverà in Piazza del Duomo a Cividale. Il termine della tappa è previsto dalle 14.51 in poi. La chiusura delle strade interessate, per garantire il sicuro passaggio delle atlete, avverrà circa 20 minuti prima del loro attraversamento.
In previsione di questa speciale manifestazione i festeggiamenti a Cividale inizieranno però già sabato 14, dalle ore 17.30 alle ore 22.00, con intrattenimenti musicali, di animazione e di ballo, “in modo da creare l’atmosfera “di notte rosa” in attesa della tappa del Giro. La sede della Banca di Cividale verrà completamente illuminata di rosa.
Domenica mattina inizieranno gli allestimenti presso Piazza San Francesco, trasformata per l’occasione nell’area fanclub, presso il parcheggio dell’ex stazione ferroviaria, zona destinata ai mezzi delle squadre del giro e il Largo Boiani, in cui verrà installato un maxi schermo per seguire la gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.