Dopo una rigida e lunga selezione Massimiliano Miani, vicepresidente del CAI Val Natisone, ha conseguito il titolo di Accompagnatore di escursionismo di primo livello. L’impegnativo programma di formazione si è svolto dal 12 maggio al 28 ottobre. Al termine del corso, solo 35 aspiranti accompagnatori, su ottanta partecipanti, hanno ottenuto la qualifica. Orga-nizzato dalla Commissione interregionale escursionismo Veneto-Friulano-Giuliana del Club alpinoitaliano, il corso, giunto alla decima edizione, prevedeva una prima parte introduttiva con lezioni che si sono tenute a Padova, e quindi una lunga serie di prove sul campo con diverse uscite sulle montagne del Friuli, del Veneto e del Trentino. Miani, ovviamente soddisfatto per il risultato personale, ha tenuto anche a sottolineare come questa sua esperienza abbia contribuito a far conoscere le montagne della fascia confinaria (sia dell’alta valle dell’Isonzo sul versante sloveno, sia delle vallate del Friuli a ridosso del confine) anche fuori regione. Grazie ai contatti e alle relazioni maturate nei mesi del corso infatti, diverse sezioni del Cai (Oderzo, Vicenza, Rovigo) del Veneto, visti anche i danni causati dal maltempo nelle montagne a loro più vicine che ne limitano fortemente la fruibilità, hanno già organizzato diverse escursioni in questi territori.