Tra una decina di giorni nella fascia confinaria tra la Danimarca e la Germania inizierà l’Europeada, il campionato europeo di calcio maschile e femminile, riservato alle rappresentative delle minoranze linguistiche. La manifestazione è nata nel 2008 su iniziativa della FUEN (Federazione delle comunità minoritarie europee – Federal Union of European Nationalities) e viene organizzata ogni quattro anni (l’unica eccezione è stata l’edizione del 2020 che a causa del covid è stata posticipata al 2022, così dal torneo precedente, che si è tenuto in Carinzia, sono passati solo due anni, ndr). Questa volta è organizzata dalla minoranza danese in Germania, da quella tedesca in Danimarca, dai Sinti e Rom e dai Frisiani locali. Tra le 24 squadre iscritte alla competizione maschile ci sono anche due della nostra regione, la rappresentativa degli sloveni in Italia, Žile, che partecipa all’Europeada per la seconda volta, e la formazione dei friulani, Friûl. Sono state inserite entrambe nel girone D ed esordiranno domenica 30 giugno a Flensburg proprio sfidandosi tra di loro. Nello stesso girone ci sono anche gli ungheresi della Romania e i tedeschi dell’Ungheria. La manifestazione si chiuderà il 7 luglio.


Con gli sloveni che, nell’ambito della preparazione a questa importante competizione internazionale, venerdì 14 giugno si sono allenati sul campo della Valnatisone a San Pietro al Natisone, giocano anche Alessio e Mattia Codromaz (nella foto insieme a Stefano Simeoni), nella squadra friulana invece c’è anche Mattia Specogna, centrocampista della Juventina.